La storia

L’Università della Terza Età nacque in Italia negli anni ‘70 sul modello dell’Università francese di Tolosa. Oggi nel nostro paese si contano più di 600 sedi e oltre centomila studenti.

Ad Avellino il 9 ottobre 1922 fu istituita la ’’Libera Università Popolare’’ che ebbe una vita breve ma intensa.

67 anni dopo, il 1° marzo 1989, fu fondata  l’Università Irpina degli Anziani.

Erano presenti quel giorno, davanti al notaio Carlo Trifuoggi il Vescovo Mons. Pasquale Venezia, il prof. Fausto Grimaldi, il dott. Mario Loffredo, il dott. Mario Nardone, il prof. Umberto Ferrante, il prof. Mario Cerreta, la dott.ssa Anna Maria Carpenito, il dott. Vittorio Corrado e la signora Bice Marcella del Vecchio.

Prima di questo evento l’Ing. Domenico Pastena donava la sua biblioteca romana.

Il 10 settembre 1991 fu cambiata la denominazione in Associazione della Terza Età Università Irpina delTempo Libero.

L’Università ha avuto come prima sede il Villaggio degli anziani di contrada San Tommaso, seguita dalla casa di riposo ’’Rubilli’’ in Viale Italia.

Per due anni è stata ospitata gratuitamente dall’Hotel de la Ville grazie alla disponibilità della signora Pina Cerullo Scognamillo e famiglia.

In questi anni hanno guidato l’Associazione: Fausto Grimaldi, Mario Loffredo, Mario Cerreta, Maria Herz – vicepresidente, Francesco Di Grezia.